Le bandiere del Brennero

Sentieri Interrotti / Holzwege

Manifestazione al Brennero

Non è vero che il confine del Brennero non esiste più. La retorica della “frontiera ormai invisibile” può valere forse in modo parziale per la maggior parte dei cittadini privilegiati esentati dall’obbligo di mostrare carte d’identità o passaporti durante i viaggi di lavoro o piacere. Diventa però del tutto inefficace per descrivere la situazione di chi, proveniente dai luoghi più disgraziati della terra, si scontra con un’Europa frazionata da amministrazioni reciprocamente impermeabili.

Capita così che nei confronti di profughi approdati al culmine di spostamenti spesso forzati e umilianti, l’accoglienza promessa dalle nostre istituzioni collida con la rigidità di altri Paesi. La linea immaginaria del confine, per loro, si trasforma in una barriera invalicabile. Costretti a interrompere lunghissimi viaggi soltanto cinicamente definibili “della speranza”, essi finiscono con l’impigliarsi nella rete che lascia passare solo le merci, quindi il denaro, mentre si stringe impietosamente quando a circolare sono anche individui percepiti in modo neppure troppo…

View original post 214 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: